Cronaca Via Faletti

Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Episodio di razzismo?

immagine di repertorio

Una marocchina di 37 anni ha denunciato ai carabinieri di essere stata vittima di un episodio di violenza la mattina di venerdì 8 gennaio 2021 in via Faletti a Nole.

Si era fermata a fare delle foto ad alcune case, a diverse decine di metri di distanza, con il telefono cellulare quando da una di queste un uomo le ha urlato di andarsene. Poco dopo è stata avvicinata da un'auto con a bordo un giovane e una donna matura che le hanno intimato, in modo minaccioso, di cancellare le immagini. Si sono poi fatti consegnare l'apparecchio e le hanno cancellate. Dopo averglielo restituito hanno esclamato: "Vai al tuo Paese a fare le foto".

Poco dopo la donna, che indossava il velo, è stata avvicinata da una seconda auto, con a bordo due uomini, che le hanno chiesto la stessa cosa. I due si sono assicurati che le immagini fossero state cancellate e poi si sono allontanati.

"Abitiamo qui da settembre 2020 - dice il fratello della donna - e siamo venuti qui perché volevamo abitare in un paese tranquillo. Quello che è accaduto spaventa. Ora mia sorella, che ancora non parla bene l'italiano, piange e ha paura a uscire di casa anche per comprare il pane".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

TorinoToday è in caricamento