"L'Inps mi deve dei soldi": tira fuori l'alcol e minaccia di darsi fuoco davanti agli uffici

Poi viene convinto a desistere

L'uomo (quello a destra col cappotto nero) discute con i carabinieri dopo essere stato convinto a desistere dal gesto

Trambusto nella tarda mattinata di oggi in corso Francia a Paradiso di Collegno. Davanti alla sede dell'Inps, al civico 45, un 68enne italiano di Rivarossa ha minacciato di darsi fuoco lamentando crediti nei confronti dell'ente.

Ha tirato fuori una bottiglia di alcol e un accendino (poi risultato inoffensivo). Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri della compagnia di Rivoli e tre ambulanze del 118.

L'uomo è stato convinto a desistere dal suo gesto ed è stato accompagnato all'ospedale Martini. "Se avessi saputo che sarebbe finita così - ha detto parlando con i militari dell'Arma - non avrei mai fatto tutto questo".

La situazione è poi tornata alla normalità.

L'Inps: "Un disguido, la situazione è stata subito risolta"

Questa la nota dell'Inps in merito alla vicenda: "La Direzione regionale Inps del Piemonte comunica che la vicenda è stata immediatamente e prontamente affrontata e risolta. La pensione avente decorrenza novembre era stata regolarmente liquidata e messa in pagamento nel mese di dicembre. L’utente, al momento della domanda, aveva indicato le coordinate bancarie su cui effettuare l’accredito che, non è andato a buon fine in quanto il conto indicato era stato nel frattempo chiuso dall’interessato senza che egli avesse provveduto a darne comunicazione
all’Istituto. Ovviamente per ricevere la pensione era necessario che l’utente avesse comunicato all’Inps le nuove coordinate bancarie. Nel mese di gennaio, presso l’Agenzia di Collegno, il pensionato veniva informato che occorreva attendere che la pensione inviata sul vecchio conto venisse riaccreditata per poter predisporre il pagamento sul nuovo conto. Operazione regolarmente avvenuta il 4 febbraio. In data odierna si è rassicurato il pensionato che il riaccredito era stato effettuato e che la pensione sarà pagata entro la metà del mese di febbraio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento