Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Citato a giudizio il professore che minacciò strage in sinagoga

Il professore Renato Pallavidini aveva suscitato lunghe polemiche nello scorso gennaio, pubblicando sul proprio profilo Facebook minacce e frasi che istigavano all'odio razziale

E' stato citato in giudizio con l'accusa di istigazione all'odio razziale Renato Pallavidini. A citarlo è il procuratore aggiunto di Torino Sandro Ausiello. Professore di liceo del capoluogo piemontese, Pallavidini aveva suscitato grandi polemiche lo scorso gennaio, quando sul suo profilo di Facebook aveva minacciato di fare una strage all' interno di una sinagoga e aveva insultato ebrei, omosessuali, immigrati e diversamente abili.

Il processo inizierà nel 2013. Pallavidini, 56 anni, è insegnante di storia e filosofia al liceo classico D'Azeglio ma è da tempo in malattia.  E' in corso la valutazione di una sua richiesta di prepensionamento. Noto per il suo atteggiamento provocatorio e per le dichiarazioni shock, il professore non è nuovo a questo genere di interventi. Affine alla cultura fascista e convinto nell'apologia dei totalitarismi, nel 2007, quando insegnava al Cavour, storico liceo del capoluogo piemontese, era stato accusato di negazionismo della Shoah ed era stato sospeso per due settimane dall'incarico.

(fonte ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Citato a giudizio il professore che minacciò strage in sinagoga

TorinoToday è in caricamento