Caos in aeroporto: uomo sale su una torretta, si denuda, minaccia di buttarsi e blocca lo scalo

Migrante verso il rimpatrio

immagine di repertorio

Maretta all'aeroporto Pertini di Caselle Torinese nel pomeriggio di oggi, martedì 8 gennaio 2019, a causa di un marocchino di 30 anni destinato al rimpatrio (formalmente volontario, richiesto da lui) su un volo della Royal Air Maroc per Casablanca che è sfuggito alla polizia, ha attraversato la pista di decollo, si è arrampicato sulla torre dei falconieri (quella destinata ai falchi che combattono il problema del bird-strike) e infine si è denudato. "Se mi rimpatriate mi butto, non voglio tornare nel mio Paese", ha minacciato.

E' stato poi convinto a scendere dopo un'ora, con l'aiuto dei vigili del fuoco, ed è stato portato nell'infermeria dell'aeroporto. E' stato formalmente arrestato dalla polizia per resistenza. All'operazione ha partecipato anche la guardia di finanza.

L'intervento ha provocato qualche problema per il traffico aereo. Il velivolo su cui avrebbe dovuto partire è rimasto a terra perché prima di poter decollare dovrà essere bonificato per ragioni di sicurezza e anche lo stesso scalo è stato chiuso per circa un'ora.

Due voli, uno proveniente da Bucarest e uno da Monaco, sono stati temporaneamente dirottati a Genova e a Linate. L’aereo diretto a Casablanca ha subito un ritardo di oltre due ore rispetto all’orario di partenza originario delle 17.05.

aereo-fermo-migrante-torretta-aeroporto-pertini-caselle-190108-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento