Cronaca Nizza Millefonti

Cto, deceduto l'uomo folgorato da una scarica di 70mila volt

Michele Re era rimasto folgorato venerdì alla centrale idroelettrica di Paesana. Ricoverato al Cto di Torino, le sue condizioni erano apparse da subito disperate

Era rimasto folgorato a Paesana, nel cuneese, mentre lavorava in una centrale idroelettrica. Michele Re, 47 anni, è morto domenica sera al Cto di Torino, dove era ricoverato da 48 ore.

Le sue condizioni erano apparse già da subito disperate ai soccorritori del 118 giunti sul posto. Il ricovero d'urgenza al reparto rianimazione dell'ospedale torinese è risultato vano. Inutili gli sforzi dei medici per cercare di salvarlo.

La tragedia si era consumata alla centrale idroelettrica del “Gruppo Ferrero” di frazione Calcinere, lungo la provinciale che porta a Crissolo. Daniele Re, residente a Martiniana Po, era stato folgorato da una violentissima scarica da 70mila volt mentre lavorava nella cabina dell'alta tensione.


La caduta al suolo aveva causato un trauma cranico. I soccorritori venerdì erano riusciti dopo un massaggio cardiaco all'uomo durato più di mezz'ora, a trasportarlo in elicottero al Cto. Ma non c'è stato nulla da fare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cto, deceduto l'uomo folgorato da una scarica di 70mila volt

TorinoToday è in caricamento