Cronaca

Metropolitana, linea 2: i fondi ci sono, ma soltanto per due fermate

I cantieri potrebbero iniziare, ma riguarderebbero soltanto due fermate: Vercelli e Giulio Cesare. La Linea 2 dovrebbe poi continuare fino a Mirafiori

La seconda metropolitana di Torino è un progetto relegato da tempo tra i bei sogni che non si sa quando vedranno la luce. Invece, la svolta potrebbe ormai essere arrivata: la speranza di veder iniziare i lavori del metrò arriva da un bando del Ministero dei Trasporti che, ancora negli ultimi mesi della giunta Chiamparino, vide partecipare la città di Torino, che si classificò quinta. Lo Stato metteva a disposizione un centinaio di milioni di euro: un premio che faceva gola, e che sembrò di vedersi sfuggire quando Torino si piazzò al quinto posto; ma non era detta l’ultima parola: le altre città non sono state in grado di finire il progetto, e così Torino ormai ha le porte aperte per poter accedere ai fondi.

Il 60% dei fondi sarà a carico statale, il 40% degli enti locali: da Roma, sono pronti già 48 milioni.

Il progetto prevede però solo due fermate: Vercelli e Giulio Cesare, partendo dalla stazione Rebaudengo. Poi si vedrà: la linea 2 deve attraversare Barriera e arrivare in centro, innestandosi con la 1 a Porta Nuova, per poi proseguire (chissà quando) verso sud, terminando la tratta a Mirafiori (o, nelle più rosee aspettative, a Orbassano). Ma per il momento solo le prime fermate verrebbero realizzate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana, linea 2: i fondi ci sono, ma soltanto per due fermate

TorinoToday è in caricamento