Cronaca

Umiliato in birreria e pestato con una cintura, 14enne vittima di bullismo

Gli amichetti gli avrebbero fatto mangiare escrementi nascosti in un panino

Immagine di repertorio

Tre 14enni e un 15enne di Ciriè sono accusati di bullismo verso un loro coetaneo, un 14enne preso di mira in più occasioni. Sulla vicenda sta indagando la Procura dei Minori. I ragazzini, studenti, lo avrebbero preso a cinghiate, gli avrebbero sputato addosso e fatto mangiare degli escrementi nascosti in un panino.

Le angherie- come riporta La Stampa -  sono cominciate alla fine dello scorso anno scolastico: due suoi compagni di classe l’hanno accusato più volte di puzzare e gli hanno anche sputato addosso. In estate poi, durante una serata in birreria, l’ennesimo e umiliante episodio.

I 4 indagati hanno invitato anche la loro vittima e, una volta effettuata l’ordinazione, uno di loro gli ha chiesto di uscire per fumare una sigaretta in compagnia. Nel frattempo i tre rimasti all’interno avrebbero “farcito” l’hot dog del 14enne di escrementi. Lo avrebbero rivelato loro stessi alla vittima di bullismo durante la serata.

Il ragazzino successivamente ha rifiutato altri inviti del branco che lo ha minacciato: “Prova a non uscire con noi e vedrai”. In autunno l’ultima vicenda, prima della decisione di sporgere denuncia. Il 14enne viene preso a cinghiate e rivela tutto ai genitori e poi ai carabinieri. Il branco ora deve rispondere di ingiurie, minacce, lesioni personali, atti persecutori e tentata rapina in concorso. 
    
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umiliato in birreria e pestato con una cintura, 14enne vittima di bullismo

TorinoToday è in caricamento