rotate-mobile
Cronaca Centro / Piazza della Repubblica

È ai domiciliari e lo attendono in tribunale, ma va a lavorare al mercato: arrestato per evasione 

Rintracciato dagli agenti dalla Squadra Volante tra le bancarelle di Porta Palazzo

In pochi giorni, un cittadino marocchino di 42 anni ha visto più volte gli agenti della squadra volante. Prima giovedì scorso quando aveva danneggiato arredi e suppellettili all’interno di un bar dove aveva anche aggredito la titolare che tentava di fermarlo. Per questo era stato posto agli arresti domiciliari.

Poi due giorni dopo: ancora una volta personale delle Volanti si è recato a casa sua per prelevarlo e condurlo in Tribunale, dove era atteso per il giudizio in direttissima, ma ad aprire la porta di casa è stata la moglie che ha detto agli agenti che il marito, come tutti i giorni, si era recato a Porta Palazzo per vendere frutta e verdura.

Effettivamente è stato rintracciato presso un banco del mercato, intento a commerciare, incurante del provvedimento cautelare a suo carico. Per lui, già sottoposto alle indagini in ordine al danneggiamento e alle percosse alla titolare del bar della scorsa settimana, sono scattate le manette per il reato di evasione.    
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È ai domiciliari e lo attendono in tribunale, ma va a lavorare al mercato: arrestato per evasione 

TorinoToday è in caricamento