Cronaca San Paolo / Corso Racconigi

Vendevano zainetti rubati al mercato di corso Racconigi, due denunce

Non era uno stock di fine serie, come pubblicizzato dal titolare del banco, ma merce della collezione 2011 rubata da un negozio di Leinì. Nei guai due uomini, dovranno rispondere di ricettazione

Ai clienti che si aggiravano sabato scorso tra i banchi del mercato di corso Racconigi si presentava come un ottimo affare: 250 zainetti di marca, con tanto di cartellini con i codici a barre a testimoniarne l’originalità, venduti a un prezzo tra i 5 ed i 20 euro, pari a un quarto di quello di listino. Peccato che, anziché essere uno stock di fine serie, come pubblicizzato dal titolare del banco, si trattasse di pezzi della collezione 2011, alcuni dei quali non ancora in vendita nei negozi ufficiali.

Ad accorgersene è stato un responsabile della stessa “Seven” di Leinì, che ha chiamato subito il 112: il 1° aprile, infatti, il noto marchio aveva subito il furto di materiale per quasi 100.000 euro di valore di mercato. E’ bastato poco agli uomini del Nucleo Radiomobile per confermare la provenienza illecita della merce: sono stati gli stessi cartellini ancora attaccati agli zainetti a confermare che quei pezzi venduti erano si originali, ma rubati.

Nei guai sono finiti D.C., 35enne titolare del banco, e F.P., il 57enne che glieli aveva forniti, già noto alle forze dell’ordine per una serie di reati vari; dovranno entrambi rispondere di ricettazione. I Carabinieri del Comando Provinciale stanno indagando per ricostruire i canali attraverso cui è stata smerciato il resto della refurtiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendevano zainetti rubati al mercato di corso Racconigi, due denunce

TorinoToday è in caricamento