Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Mense scolastiche: stoviglie monouso per eliminare 200 tonnellate di rifiuti

Da lunedì nelle scuole elementari e medie di Torino, le stoviglie verranno lavate e riutilizzate. Si elimineranno così, più di 200 tonnellate di rifiuti in plastica all'anno

Niente più bicchieri e piatti di plastica nelle scuole di Torino. Da lunedì parte il progetto creato dall'assessore alla Scuola Maria Grazia Pellerino per eliminare la quantità incommensurabile di rifiuti che derivano dalle mense scolastiche, abituate ad utilizzare stoviglie monouso.

Negli istituti elementari e medie, piatti, posate e bicchieri, saranno ritirati a fine pasto e lavati negli appositi centri di cottura. L'iniziativa per dare una svolta ecologica alle mense scolastiche era già iniziata tempo fa, attraverso l'utilizzo di prodotti a chilometro zero. Ora, il progetto delle stoviglie multiuso, dovrebbe estendersi a tutte le scuole entro fine maggio. Anche perchè i rifiuti derivanti dalle mense scolastiche ammonta a circa 200 tonnellate di plastica, un vero spreco di risorse, sia economiche che ambientali.

Le stoviglie eco-solidali saranno costruite con un materiale plastico molto forte, la melammina, un materiale che garantisce, tra l'altro, un'igiene superiore rispetto ad altri materiali ed un basso grado di pericolosità: in caso di rottura, infatti, risulta essere meno tagliente comparato al vetro o simili. Secondo quanto dichiarato poi dalla stessa Pellerino, il prossimo anno scolastico, la mensa partirà subito, sin dal primo giorno di scuola, mentre, negli anni passati, per poter accedere al servizio, i bambini dovevano attendere dalle due alle tre settimane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche: stoviglie monouso per eliminare 200 tonnellate di rifiuti

TorinoToday è in caricamento