Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Calano i reati a Torino, ma aumenta la paura di aggressioni

Lo affermano le statistiche pubblicate dal Questore di Torino Aldo Faraoni. Meno 8,33% le denunce rispetto ai primi quattro mesi del 2011, ancor meglio rispetto al 2010

Sono calati dell'8,33% le denunce di reati in provincia di Torino, con l'esclusione delle truffe. E' quanto emerge dall'allegato statistico alla relazione del questore Aldo Faraoni resa nota oggi durante la Festa della polizia. I reati denunciati nel 2011 sono stati 28.026 contro i 30.570 denunciati l'anno precedente.

Anche la statistica sui primi quattro mesi del 2012 conferma il trend di decrescita. Durante questo periodo i reati denunciati sono stati in numero minore rispetto al corrispettivo del 2011 e, ancor di più, del 2010. La sola tipologia di reato a mantenersi diffusa nella stessa maniera, documenta la stessa relazione, è quella delle truffe, le cui denunce sono anzi cresciute in modo lieve, passando da dalle 811 del 2010 alle 816 dell'anno scorso. "Calano i reati - ha detto il questore Faraoni - ma aumenta l'insicurezza che sicuramente è enfatizzata rispetto alle aggressioni della criminalità predatoria e al crimine da strada. E' un'emozione che supera la realtà. Viviamo in una sorta di villaggio globale dell'insicurezza".

L'unico modo di invertire la tendenza, stando a quel che dice il questore, è "riprendersi il territorio, non solo fisicamente, con la forza e con il diritto imposto agli illegali, ma anche socializzandolo, vivendolo e facendolo vivere in una rinnovata voglia di stare assieme. La pianificazione strategica deve tendere a garantire una città sicura partendo da una città vissuta e non da una città blindata. La sicurezza - ha concluso - viene data non solo da una volante in più, ma anche da un lampione in più".

(fonte ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calano i reati a Torino, ma aumenta la paura di aggressioni

TorinoToday è in caricamento