Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Medico torinese ruba in casa della fidanzata per pagarsi il videopoker

Un medico trentenne di Torino rubava il bancomat del papà della fidanzata per saldare debiti di gioco. La storia si è svolta tra le mura domestiche di una famiglia benestante di Alba

La dipendenza da gioco d'azzardo è un problema da non prendere alla leggera. Molte sono le comunità che aiutano chi soffre di questo problema che spesso porta le vittime a perdere ingenti quantità di denaro e a mentire a familiari e conoscenti. Ed è quello che è successo anche ad un medico torinese di trent'anni.

Il neo-dottore, fidanzato con una ragazza benestante di Alba, ha il vizio delle macchinette del videopoker. In diverse occasioni per saldare i suoi debiti e per giocare ancora ha aveva utilizzato il bancomat del padre della compagna. Quest'ultimo, accortosi che c'erano pesanti ammanchi nel saldo del conto in banca, si è rivolto ai Carabinieri.

Accertato che il padre della ragazza era stato vittima del giovane medico è scattata la denuncia. Il dottore ha confessato il suo vizio e ha espresso l'intenzione di restituire i soldi sottratti. Si parla di migliaia di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico torinese ruba in casa della fidanzata per pagarsi il videopoker

TorinoToday è in caricamento