Medico pensionato continua a lavorare, non dichiara gli introiti e ha un piccolo impero immobiliare

Il caso scoperto dalla guardia di finanza tra Torino e le valli di Lanzo. L'uomo si è 'dimenticato' di un reddito di 350mila euro

immagine di repertorio

Nonostante fosse in pensione continuava a lavorare, insegnando all'Università di Torino e fornendo consulenze a studi medici. Tuttavia non dichiarava nessuno dei compensi che percepiva al fisco.

A finire nei guai è stato uno stimato medico residente nelle Valli di Lanzo che, tra l'altro, percepisce una pensione di 5.500 euro al mese.

Oltre ai redditi percepiti, si era 'dimenticato' di dichiarare anche un piccolo impero immobiliare: 29 terreni, quattro immobili (che affittava in nero) e la quota di maggioranza di una società immobiliare attiva in tutta la provincia.

Il conto complessivo fa 350mila euro di redditi non dichiarati, a cui vanno aggiunti sanzioni e interessi. A presentarglielo è stata la guardia di finanza di Lanzo Torinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento