Medico anestesista si uccide con un'iniezione letale, tragedia in via Ormea

L'uomo, 35 anni, era molto conosciuto a Carmagnola. Alla base del gesto una delusione sentimentale

Il funerale, oggi pomeriggio

Si è tolto la vita con un'iniezione letale, un cocktail di farmaci che lui, medico anestesista, sapeva perfettamente che lo avrebbe portato alla morte in modo indolore e in pochi minuti.

E' morto così un 35enne residente a Carmagnola, il cui funerale è stato celebrato oggi pomeriggio, venerdì 2 settembre, alla presenza delle autorità cittadine, ma che da qualche tempo abitava anche a Torino, in via Ormea 80, dove è avvenuta la tragedia.

A salutarlo, nella parrocchia della Collegiata, c'erano 150 persone.

Per volontà della famiglia le offerte raccolte durante la funzione, saranno devolute alle scuole, a favore degli allievi meno abbienti.

Alla base del gesto, secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato Barriera di Nizza, ci sarebbe una relazione sentimentale finita male.

Gli investigatori hanno trovato un biglietto in cui ha chiesto ai suoi genitori.

Il corpo è stato scoperto proprio dal padre alcuni giorni fa.

Il mese scorso un'infermiera si suicidò con lo stesso metodo nel reparto di dialisi dell'ospedale di Rivoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio da favola per Cristina Chiabotto e Marco Roscio: la festa alla Reggia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

  • Cede la montagna: grossa frana si stacca da un versante

Torna su
TorinoToday è in caricamento