Cronaca

Morì nel 2008 dopo un trapianto alle Molinette, assolti tre medici

Per i giudici della Corte d'Assise il fatto non sussiste e i medici sono stati assolti. La vicenda risale al 2008 e riguarda la morte della sessantasettenne Pasqualina Amodeo, operata al cuore

Tre medici dell'ospedale Molinette di Torino sono stati assolti dal Tribunale di Torino per una vicenda che li ha visti a processo accusati di aver trapiantato un cuore per coprire un errore commesso in un precedente intervento su una paziente poi morta. Il caso è arrivato fino in Corte d'Assise dove la sentenza è stata chiara: il fatto non sussiste.

Il caso risale a quasi sei anni fa. Era il 2008 quando Pasqualina Amodeo decedeva nell'ospedale torinese dopo un intervento chirurgico. La causa del decesso fu proprio il trapianto di cuore e per l'accusa c'era ancora il dolo dei tre medici, per cui aveva chiesto sette anni di carcere.

I tre dottori, uno dei quali è il primario di cardiochirurgia, l'altro il suo assistente e la terza un'anastesista, erano arrivati a giudizio con l'accusa di omicidio pretereintenzionale, peculato e frode processuale. Accuse cadute non appena è stata letta la sentenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì nel 2008 dopo un trapianto alle Molinette, assolti tre medici

TorinoToday è in caricamento