In corso Brescia il check up del veicolo te lo fanno i meccanici abusivi

Le foto scattate dai residenti mostrano gli autoriparatori intenti a lavorare alla luce del sole. Tuta blu o bianca i kabu kabu sono inconfondibili

In passato li vedevi aggirarsi dalle parti di via Noè e di via La Salle, oggi il loro operato si è ampliato a tal punto che li puoi trovare dappertutto, in particolare nella periferia nord. Soprattutto tra i quartieri Aurora e Barriera di Milano. Se hai ricevuto la giusta soffiata il tagliando dal meccanico abusivo lo puoi ottenere con gran facilità.

E così dopo i controlli della polizia municipale gli irregolari hanno deciso di cambiare le carte in tavola lasciando le loro vecchie officine mobili per spostarsi oltre il fiume Dora, per l’esattezza dalle parti di via Aosta e corso Brescia. A tal proposito basta guardare le foto dei residenti che hanno immortalato i kabu-kabu intenti ad operare su di un camion. Nello scatto di un passante si vede un uomo che lavora alacremente al motore di un mezzo e un bambino di pochi anni che guarda a due passi. “Ma qui è tutto normale” esclama lo stesso autore della foto.

In zona basta un’auto in panne e un cenno con la mano per vederli sbucare dall’ombra. Poi ci pensano gli autoriparatori a fare tutto il resto. Quasi tutti extracomunitari e sempre pronti a fare un check up del veicolo a basso costo. “Altrimenti dove sarebbe il vantaggio?” ci racconta un altro residente. Ma ecco qual è il servizio offerto: si va dal controllo degli ammortizzatori a quello dei pneumatici.

Ma anche cambio dell’olio e verifica dello stato delle pastiglie “Queste persone non controllano solo l’area di Porta Palazzo – denuncia il capogruppo di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi -. Invitiamo le forze dell’ordine a ispezionare anche in Aurora dove i meccanici stanno agendo indisturbati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riconoscersi è semplice. Al mattino e al pomeriggio stazionano in zona con tuta bianca, o blu, e tesserino fasullo. Raramente sono soli. Spesso hanno un complice che fa da palo e che controlla che non passi nessuna auto della municipale. Il servizio avviene alla luce del sole. Il meccanico in pochi minuti verifica il danno e le spese necessarie per rimettere in sesto il mezzo. Sul costo dell’intervento si può anche trattare, basta solo non provare a reclamare lo scontrino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Cammina sulle auto parcheggiate, poi si lancia su una e le sfonda il parabrezza: arrestato

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

  • Moto cade in tangenziale: centauro grave in ospedale

  • Offerte di lavoro del gruppo Iren: le posizioni aperte a Torino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento