Timbrava al posto della dipendente. Sindaco di Sauze condannato a due anni

Mauro Meneguzzi condannato per truffa e falso a due anni e quattro mesi. Timbrava i badge al posto della sua segretaria

Per Mauro Meneguzzi, sindaco di Sauze d’Oulx e per la sua segretaria Rita Bobba assegnati rispettivamente due anni e quattro mesi e due anni: questa è la sentenza emessa dal gup Eleonora Pappalettere. Il primo cittadino è stato riconosciuto responsabile di truffa e falso, in quanto avrebbe bollato il badge della donna in sua vece, poiché lei non si sarebbe trovata in ufficio.

I due erano stati arrestati dai carabinieri nell'ottobre 2012, dopo un’indagine durata mesi e condotta ance con telecamere e rilevatore gps, che avevano dimostrato come, quando uno bollava, l'altra si trovava altrove. Le telecamere avevano ripreso 15 giustificazioni false e una sessantina di timbrature effettuate fino a pochi giorni prima dell'arresto. In quell’occasione, Meneguzzi si era difeso spiegando che la sua segretaria lavorava spesso anche fuori dal suo ufficio.

Il pm Francesco Pelosi aveva chiesto pene leggermente minori per gli imputati: due anni e due mesi per Meneguzzi, un anno e otto mesi per Bobba, moglie tra l’altro del sindaco di Bardonecchia, Roberto Borgis.  Meneguzzi è stato interdetto dai pubblici uffici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento