menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Matteo Renzi al Museo Egizio e alla Sindone: "Italia non è più il malato, ma la soluzione"

Il presidente del Consiglio si è recato al Museo Egizio per visitare personalmente i nuovi allestimenti e alla Sindone dove poco più di una settimana fa si era recata anche la moglie Agnese. Nel pomeriggio sarà a Courmayeur

Il premier Matteo è a Torino per visitare il Museo Egizio e la Sacra Sindone. E' arrivato nel cuore della notte, direttamente da Bruxelles, dove ha partecipato a un vertice europeo sulla crisi greca. Secondo alcune fonti avrebbe fatto colazione in hotel direttamente con il sindaco Piero Fassino per dirigersi poi - con mezz'ora di ritardo rispetto al programma - al Museo Egizio.

Dopo la visita all'Egizio - accompagnato dalla presidente Evelina Christillin e il direttore Christian Greco - il premier si recherà al Duomo di Torino per visitare la Sacra Sindone. "Quello che unisce il lavoro del ministro Padoan, la mia visita culturale al Museo Egizio, l'omaggio all'investimento tecnologico a Courmayeur e il lavoro che ci attende in Consiglio dei Ministri - ha detto Matteo Renzi - è l'orgoglio di vedere che l'Italia non è piu' il malato d'Europa ma è parte della soluzione dei problemi". Il premier ha parole anche per il sindaco Piero Fassino che ha fatto gli onori di casa: "E' un modello per tanti amministratori, è un punto di riferimento per tanti di noi, sia a livello territoriale sia a livello nazionale".

In piazza Carignano, a pochi passi dal museo, intanto, è previsto un presidio di studenti per protestare contro la riforma della scuola. Nel pomeriggio Matteo Renzi si recherà a Courmayeur per l'inaugurazione della nuova funivia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento