Maglie e gadget contraffatti della finale di Champions, due commercianti nei guai

Due venditori ambulanti di Torino sono stati denunciati perché scoperti a vendere oggetti e capi di abbigliamento contraffatti della finale di Champions League tra Juventus e Barcellona. A uno dei due è stato anche sequestrato il furgone per debiti nei confronti del fisco

Si avvicina la finale di Champions League e conseguentemente, come sempre succede nonostante non dovrebbe, c'è chi viene beccato a vendere prodotti contraffatti. Così è stato per due commercianti, entrambi denunciati nelle ultime ore dalla Guardia di Finanza di Torino.

Il primo venditore ambulante è stato denunciato per commercio di articoli contraffatti: i suoi gadget riportavano i loghi della competizione continentale e quelli delle due squadre finaliste, la Juventus e il Barcellona. All'uomo, 60 anni, è stato anche sequestrato il furgone, risultato già gravato da provvedimenti di fermo per debiti nei confronti del fisco.

Un secondo commerciante è stato denunciato perché in via Garibaldi, in un gazebo installato in occasione dell'ostensione della Sindone, vendeva numerosi articoli di abbigliamento delle due squadre finaliste e magneti celebrativi contraffatti. Il materiale è stato sequestrato dalle Fiamme Gialle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Velocità rilevata con autovelox e telelaser: le vie interessate dai possibili controlli

  • Emergenza smog, tornano le limitazioni strutturali dopo la giornata di sciopero

Torna su
TorinoToday è in caricamento