Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Mirafiori Nord / Via Crea

Materiale cancerogeno al Vittorini di Grugliasco, indagato il preside

Il dirigente scolastico è indagato quale atto dovuto. Stesso provvedimento per il preside del Pascal di Giaveno

I disagi per gli studenti dell'Itis Vittorini di Grugliasco non sono ancora terminati. Da oltre due settimane i ragazzi fanno lezione di pomeriggio nella vicina Marie Curie a causa della chiusura forzata delle loro aule.

La "sicurezza nelle scuole" ha portato un controllo attento della struttura e nel novembre del 2012 il Vittorini era stato dichiarato a rischio crollo a causa delle controsoffittature precarie. La decisione presa era quella di aspettare però l'estate per un restauro completo. Ma dopo un sopralluogo dell'Asl, il 18 gennaio 2013, si è deciso che era troppo pericoloso continuare a fare lezione lì dentro e la struttura è stata dichiarata inagibile e chiusa.

Ma le sorprese non erano ancora terminate a metà gennaio. Cominciati i lavori di restauro, si è scoperto che tra i muri della scuola c'era un materiale potenzialmente cancerogeno, la lana di vetro. Dettaglio che ha fatto interrompere i lavori, che sarebbero durati almeno fino alla fine di febbraio.

Per tutta questa storia il pm Raffaele Guariniello ha iscritto il dirigente scolasti e un funzionario della provincia nel registro degli indagati. "Sono indagati quale atto dovuto", si è saputo dalla Procura di Torino.

Lo stesso provvedimento è stato preso nei confronti del dirigente scolastico dell'I.I.S. Pascal di Giaveno. Qui sono state rilevate carenze antisismiche ed è stato prelevato un campione di controsoffitto di una palestra, tuttora da analizzare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiale cancerogeno al Vittorini di Grugliasco, indagato il preside

TorinoToday è in caricamento