Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Nizza Millefonti / Corso Spezia

Allagamenti in corso Spezia: "Ora gli sgravi per commercianti e residenti"

Il vicepresidente della Circoscrizione Nove Massimiliano Miano, illustrando il progetto del nuovo collettore, chiede che la città fornisca gli sgravi fiscali

Da sei anni sono vittime di veri e propri allagamenti ogni volta che piove un po’ più del dovuto. I residenti di corso Spezia hanno avuto migliaia di euro di danni nel corso degli anni; l’ultimo allagamento è avvenuto lunedì 31 luglio, quando una violenta tromba d’aria si è abbattuta su Torino.

Il vicepresidente della Circoscrizione Nove Massimiliano Miano chiede adesso gli sgravi fiscali per i commercianti e i residenti. “Abbiamo vissuto un lunghissimo periodo di  assenza di provvedimenti concreti, atti ad arginare l’increscioso problema”.

“Abbiamo cercato fin da subito – sostiene Massimiliano Miano – di dialogare con le istituzioni competenti, proponendo soluzioni di carattere temporale e risolutive al “disagio Spezia” e, grazie all’impegno congiunto di Circoscrizione ed Assessorato, lo scorso settembre, siamo finalmente addivenuti alla fase risolutiva del problema; infatti la società Smat annunciò di aver reperito i fondi necessari per far fronte alla realizzazione del “Nuovo Canale in Corso Spezia e relativo trattamento delle Acque”.

Dopo gli ultimi ingentissimi danni dovuti al nubifragio, Miano adesso chiede gli sgravi per chi in corso Spezia vive e lavora: “L’amministrazione cittadina si dovrà impegnare nel risolvere la questione arretrata dei danni subiti da commercianti e residenti da sei anni a questa parte, sotto forma di gravio fiscale”, afferma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allagamenti in corso Spezia: "Ora gli sgravi per commercianti e residenti"

TorinoToday è in caricamento