menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascherine per il Coronavirus vendute anche a 5mila euro: perquisizioni e sequestri in tutta Italia

E non sono neanche sicure

Mascherine filtranti e altri articoli di protezione dal Coronavirus venduti a prezzi esorbitanti (fino a 5mila euro per una scatola da cinque pezzi) senza neppure essere sicure. È il tema di un'inchiesta della guardia di finanza di Torino che sta portando, nella mattinata di oggi, giovedì 27 febbraio 2020, a decine di perquisizioni e sequestri in tutta Italia.

Gli indagati sono 20. Ci sono altri 20 sospetti tra cui tre in Piemonte. L'inchiesta è stata coordinata dai pm Alessandro Aghemo e Marco Gianoglio della procura di Torino. Le accuse sono di frode in commercio e di abusivismo commerciale.

Si contesta loro la descrizione di prodotti ingannevoli, che garantivano la protezione dal Coronavirus. I siti internet su cui erano venduti i prodotti saranno oscurati. Nel caso di siti terzi come Ebay si chiuderanno i singoli profili dei venditori. Ci sono imprenditori, privati cittadini e anche un operatore sanitario.

Le perquisizioni sono avvenute, oltre che in Piemonte, in Liguria, Lombardia, Marche, Campania e Calabria.

Tra gli articoli sequestrati, diverse migliaia, ci sono purificatori per ambiente, visiere, copriwater e normali mascherine chiurugiche che, a dispetto delle descrizioni, non garantiscono alcuna protezione contro alcun virus.

Un venditore della provincia di Torino invece vendeva un inegratore alimentare spacciandolo come "efficace contro il coronavirus". Prezzo 28,50 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento