Cronaca

L'amo aggancia un cavo elettrico: pescatore folgorato, è grave

Mario D'Elia, 56 anni, di Torino, si trova ricoverato in gravissime condizioni al Cto. L'incidente è avvenuto a Lemie, in località Gaiera, dove il pescatore si era recato sulle rive del fiume Stura

Un tragico errore, forse soltanto un attimo di disattenzione. E' rimasto folgorato dopo che l'amo della sua canna da pesca ha agganciato per errore un cavo elettrico. Mario D'Elia, 56 anni, di Torino, si trova ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Cto. L'incidente è avvenuto stamani a Lemie, nelle Valli di Lanzo, in località Gaiera, dove il pescatore si era recato sulle rive del fiume Stura, in prossimità di una piccola centrale idroelettrica. I medici dell'ospedale torinese hanno rilevato ustioni di secondo e terzo grado sul 65% del suo corpo. Al momento non si sono ancora sbilanciati sulle sue possibilità di sopravvivenza: la prognosi è riservata. Sull'accaduto è stata aperta un'indagne dai carabinieri.

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'amo aggancia un cavo elettrico: pescatore folgorato, è grave

TorinoToday è in caricamento