Domenica, 13 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Violenza sulle donne: "Con l'ammonimento desiste l'83% degli stalker"

Intervista con il capo della divisione anticrimine della questura di Torino, Maria Grazia Corrado

Con l'ammonimento da parte del questore si risolve la stragrande maggioranza dei problemi di stalking e maltrattamenti in famiglia. In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne siamo andati da Maria Grazia Corrado, capo della divisione anticrimine della questura di Torino, che ha spiegato il perché dell'efficacia del provvedimento previsto dalle attuali leggi contro lo stalking e contro i maltrattamenti in famiglia. Negli ultimi tre anni, l'83% degli uomini raggiunti dall'ammonimento hanno smesso di perseguitare la partner o ex partner.

"Per quanto riguarda la nostra provincia - ha spiegato Corrado - assistiamo a un decremento della presentazione delle istanze per l'ammonimento da parte del questore relative ai reati di stalking e violenza domestica. Tuttavia, non si tratta di un dato assoluto. C'è un sommerso importante visto che statisticamente a denunciare sono il 12,3% delle donne che subiscono violenza. Ci sono anche istanze presentate anche da uomini, ma sono in numero contenuto".

In provincia di Torino, infatti, si è passati dalle 28 istanze del 2009 alle 5-6 degli ultimi anni, in cui il dato sembra essersi assestato. "L'ammonimento - spiega Corrado - è uno strumento efficace".

Rispetto allo scorso anno, per quanto riguarda la violenza di genere aumentano in modo significativo soltanto le violenze sessuali (da 21 a 33 casi rilevati), restano stabili i maltrattamenti in famiglia (da 100 a 101 casi), mentre calano stalking (da 66 a 60 casi), lesioni (da 83 a 73 casi) e crollano decisamente le percosse (da 43 a 17 casi). Totale: una discesa da 313 a 284 casi. Le vittime sono per il 26% italiane, per il 16% straniere originarie dell'Unione Europea e per il 58% extracomunitarie. 

I DATI NAZIONALI GLOBALI

6 milioni e 788 mila donne in Italia tra i 16 e i 70 anni hanno subito violenza fisica o sessuale nel corso della vita;

2 milioni e 800 mila donne  hanno subito violenze fisiche o sessuali da partner o ex partner

3 milioni e 466 mila donne hanno subito stalking

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Violenza sulle donne: "Con l'ammonimento desiste l'83% degli stalker"

TorinoToday è in caricamento