Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Marcia Rivalta-Rivoli contro la Tav: c'è anche la Coldiretti

"I coltivatori di Torino e della Valsusa - dice Chiabrando - vogliono manifestare le preoccupazioni per le imprese agricole rispetto alle ipotesi progettuali della linea ferroviaria Torino-Lione"

Ci sarà anche Coldiretti Torino alla marcia Rivalta-Rivoli, in programma sabato 21 maggio. "I coltivatori di Torino e della valle di Susa vogliono manifestare le preoccupazioni per le imprese agricole rispetto alle ipotesi progettuali della linea ferroviaria Torino-Lione", ha spiegato Riccardo Chiabrando, presidente Coldiretti Torino. "Gli imprenditori agricoli - ha spiegato all'Ansa Chiabrando - saranno presenti con i trattori per evidenziare l'inevitabile allarme per l'impatto che la Tav potrebbe avere relativamente al consumo dei terreni e sulla vocazione agricola della valle come delle zone di Rivalta e Rivoli".

I coltivatori dicono di temere gli effetti negativi sul mantenimento del reddito delle imprese agricole e sulla salvaguardia dell'occupazione nel settore primario, oltre che sulla tutela dell'ambiente e del territorio. "Vogliono rimarcare - ha concluso Chiabrando - la necessità di essere sentiti nei vari tavoli di concertazione e nella cabina di regia, vogliono poter contare di più e avere il peso che compete loro, così quanto è loro il territorio su cui si inserisce il tracciato della Torino-Lione".

"I coltivatori marceranno in difesa dell'ambiente, del territorio e dell'agricoltura della valle, come dell'intera provincia - ha concluso Diego Furla, direttore Colidiretti Torino - e noi saremo lì con loro per chiedere di fermare il consumo del terreno fertile che sta portando alla rapida scomparsa dei suoli agricoli in tutti i comuni dell'area metropolitana e della cintura torinese". L'inizio della preparazione del cantiere è previsto nella prima settimana di giugno. Il tunnel esplorativò sarà realizzato in località Maddalena di Chiomonte. E non sono ancora stati dissipati i dubbi sui possibili rischi per la salute pubblica correlati alla realizzazione della TAV, la tratta internazionale della linea ferroviaria ad alta velocità tra Torino e Lione.

La partenza della marcia è fissata alle 14.30 davanti al comune di Rivalta. Gli organizzatori della manifestazione sulla pagina Facebook dedicata all'evento spiegano le loro ragioni : "La Torino-Lione - affermano - è una colossale truffa ai danni della collettività, un furto pianificato di risorse e di futuro, il nostro futuro. Dai 30 ai 40 miliardi euro rubati alla collettività. Pretendiamo che vengano valutate le alternative: una linea esistente utilizzata al 30%, da poco ristrutturata, con un andamento in calo del trasporto tra Italia e Francia è più che sufficiente per garantire e potenziare il trasporto ferroviario lungo l’asse Italo-Francese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcia Rivalta-Rivoli contro la Tav: c'è anche la Coldiretti

TorinoToday è in caricamento