Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Contro la crisi, Confindustria lancia la "Marcia digitale dei 40mila"

Una "marcia digitale" delle imprese piemontesi. Una sorta di cahier de doleance per sottolinare tutto ciò che non va in Italia e per proporre delle soluzioni

Un orgoglio ferito, quello degli imprenditori italiani. Fare impresa in questo paese, si sa, è arduo. È un vero percorso ad ostacoli, ma soprattutto oggi, con una crisi che falcidia e alla quale non si può restare indifferenti. Così, gli imprenditori piemontesi hanno risposto all’appello lanciato da Confindustria, che dietro lo slogan “Io amo l’Italia, la basta” ha sollecitato la politica a muoversi. E in fretta.

L’iniziativa è stata ribattezzata “marcia digitale dei 40mila”, e parte da una piazza anch’essa virtuale: il web. A sottoscrivere l’appello sono le Tutte le 5.914 imprese piemontesi iscritte a Confindustria che danno lavoro a 272.828 lavoratori. Insomma, il Piemonte che va avanti, il Piemonte che produce, e che chiede aiuto. L’appello è presente sul sito www.ripresaeimpresa.it, sul quale da domani confluiranno le proposte e le idee per poter uscire dalla crisi.

Le proposte, alcune già inserite in un documento di tre pagine redatto per punti, sono, come viene specificato, concrete e realizzabili. Nel periodo rivoluzionario francese, tutto ciò si sarebbe chiamato Cahier de Doleance: oggi si chiama internet, ma la sostanza è la stessa; riuscire ovvero a far confluire le lamentele, per trovare una soluzione che serva a tutti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la crisi, Confindustria lancia la "Marcia digitale dei 40mila"

TorinoToday è in caricamento