rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Pinerolo / Via Battitore, 7

"Attenti a quell'uomo, è un pedofilo". Ma è tutto falso

Un manifesto affisso fuori dalla scuola elementare di Abbadia Alpina (Pinerolo) è probabilmente un clamoroso caso di persecuzione

Accusato di essere un pedofilo da un manifesto affisso fuori dalla scuola, ma è tutto falso.

Vittima di quello che potrebbe essere un atto di persecuzione (sul caso stanno indagando i carabinieri e la procura) è un barista italiano che ieri, giovedì 9 marzo 2017, ha visto il suo volto comparire sui cancelli della scuola elementare Lauro di Abbadia Alpina, a Pinerolo.

Oltre alla scritta "Pedofilo attenti ai vostri figli" e alle generalità dell'uomo (compresa la foto rubata dal suo profilo Facebook) il manifesto riportava anche una falsa condanna emessa nei suoi confronti dal tribunale di Torino il 27 febbraio per aver abusato di una bambina delle elementari, che gli sarebbe stata procurata da sua moglie, che è un’insegnante anche se non alle elementari, ma in un liceo.

"Si tratta del gesto di un mitomane che ha preso di mira il mio assistito, che è un uomo perbene", dice l'avvocato Pierfranco Bertolino, che rappresenta la vittima nell'inchiesta già aperta dal pm Andrea Padalino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Attenti a quell'uomo, è un pedofilo". Ma è tutto falso

TorinoToday è in caricamento