menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polemiche per un manifesto: "Una donna obesa che calpesta immagini sacre"

Diversi consiglieri comunali hanno espresso disapprovazione per la scelta del manifesto della kermesse che ha ricevuto anche il patrocinio del Comune di Torino. "E' una provocazione tanto più grave e inaccettabile"

Polemiche a non finire per il manifesto dell'evento International Art S.A.L.I.G.I.A., in programma dall’8 settembre al 17 ottobre all'ex Manifattura Tabacchi di corso Regio Parco. La scelta di mettere una donna in carne e nuda, che in realtà indossa un paio di scarpe bianche, che, con il piede destro, calpesta alcune immagini sacre raffiguranti Gesù e Maria, non è piaciuta affatto. Soprattutto all'opposizione in Comune.

"Offende e colpisce la sensibilità religiosa di milioni di cristiani - dice Silvio Magliano, vice presidente del Consiglio comunale -, è un atto violento e incivile, ancora di più in un momento storico segnato da massacri e persecuzioni". Il manifesto è visto come un qualcosa che denigra, oltraggia e mette in ridicolo la fede, le ragioni e le idee altrui. "E' una provocazione tanto più grave e inaccettabile - aggiunge Magliano - in un momento storico segnato dalla recrudescenza di massacri e persecuzioni a sfondo religioso, in particolare a danno dei cristiani".

Una delle critiche mosse è quella della scelta del Comune di dare il patrocinio alla manifestazione. "Una obesa nuda che calpesta le immagini di Gesù Cristo e della Vergine Maria - tuona Maurizio Marrone, capogruppo di Fratelli d'Italia -, ecco la nuova frontiera dell'arte omosessuale che il Comune di Torino ha ritenuto di voler promuovere con il patrocinio della Città e, chissà, magari anche con finanziamenti. E' questo il rispetto e la cultura dimostrati da quel mondo gay sempre pronto a piangere nel circo mediatico il proprio vittimismo, pretendendo di introdurre un reato di opinione con la scusa del contrasto all'omofobia? La sinistra davvero intende inseguire l'associazionismo omosex in questa ultima inaccettabile provocazione?".

La manifestazione quest'anno giunge alla sua settima edizione. Il tema di quest'anno è "I sette vizi capitali", una tematica "che coinvolge l’uomo dalle sue più profonde radici fino a giungere ai tempi attuali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento