No Tav: la protesta non si placa. "Dalle 18 blocchiamo tutto. Dappertutto"

I manifestanti No Tav si sono dati appuntamento oggi pomeriggio, a partire dalle 18, per continuare la protesta. Questa volta gli attivisti non si faranno sentire solo in Val Susa, ma anche in molte altri città d'Italia

La protesta dei No Tav non si ferma neanche dopo l'allontanamento - dopo tre giorni di occupazione - dall'autostrada Torino-Bardonecchia. Anzi, dall'assemblea tenuta ieri in serata a Bussoleno, è iniziata a circolare voce che le iniziative aumenteranno. "Domani (oggi, ndr) blocchiamo tutto, dappertutto, alle 18": questa frase riecheggia proprio dall'assemblea e tiene in allarme le forze dell'ordine.

Su alcuni siti internet si sono già dati appuntamento gli attivisti No Tav, non solo in Val Susa, ma anche nel resto d'Italia. Durante l'assemblea a Bussoleno il movimento ha anche accusato la Questura di Torino "di cariche violentissime, caccia all'uomo, vetrate dei bar distrutti per un rastrellamento di antica memoria, macchine parcheggiate vandalizzate e altro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento