Cronaca Centro / piazza palazzo di città

Comitati spontanei in strada per combattere il degrado nei quartieri

Il Ccst ha organizzato per venerdì 9 novembre una fiaccolata contro il degrado. La manifestazione prenderà il via da corso Vercelli proseguendo lungo le sponde della Dora

I comitati spontanei di Torino si preparano ancora una volta a scendere in strada per protestare contro il degrado incontrastato di alcuni quartieri, a cominciare da borgo Aurora e continuando con Barriera di Milano e San Salvario. Quartieri dove il coprifuoco scatta presto, all’ora di cena, e dove i residenti, anche quelli più anziani, non escono la sera per il timore di incontrare spacciatori o delinquenti agli angoli più bui delle vie. Realtà opprimenti che hanno finito per convincere il Ccst ad organizzare una fiaccolata di protesta che ha un unico grande obiettivo quello di riappropriarsi del territorio.

“Ci aspettavamo delle risposte concrete dal sindaco. Abbiamo aspettato un mese ma non si è mosso nulla - spiega Angelo Martino del comitato Torino Nord Barriera di Milano -. Un anno fa abbiamo spedito sette lettere al Comune e queste lettere non hanno ricevuto alcun riscontro. Di recente siamo andati a protestare in piazza Palazzo di Città ottenendo soltanto una piccola audizione. E poi il nulla”.

L’appuntamento, salvo clamorosi dietrofront, è fissato per il prossimo 9 di novembre. La fiaccolata prenderà il via in corso Vercelli, proseguirà lungo le tartassate sponde della Dora, il ponte Mosca, il cuore di Porta Palazzo per poi terminare la sua corsa in piazza Palazzo di Città. Sotto la sede del Comune di Torino.

Un corteo che prenderà il via nonostante gli ultimi blitz tra Porta Palazzo e borgata Aurora delle forze di polizia e dei carabinieri che recentemente hanno messo a soqquadro più di un negozio. In particolare quelli gestiti da africani e cinesi. Senza dimenticare l’ambulantato che non rispetta le regole. “Siamo stanchi di subire. Vogliamo che il Comune la smetta di considerarci cittadini di serie B. E vogliamo che ciò avvenga nel più breve tempo possibile” si sfogano in coro i residenti del quartiere. “I delinquenti e gli spacciatori non hanno ancora vinto. Il quartiere vuole continuare a dire no al degrado e allo spaccio” continua Raffaele Di Cataldo del comitato di Barriera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitati spontanei in strada per combattere il degrado nei quartieri

TorinoToday è in caricamento