Mobilitazioni No Tav: emessi 28 fogli di via, denunciati 82 attivisti

Immagine di repertorio

A seguito di episodi di violenza perpetrati da alcuni militanti del centro sociale Askatasuna e da aderenti al movimento NO TAV nell’ambito della mobilitazione contro la realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità Torino – Lione, sono stati denunciati dalla Digos 82 attivisti d’area - alcuni dei quali per condotte criminose reiterate in più occasioni - e sono stati adottati dal Questore di Torino 28 fogli di via dai comuni di Giaglione e Chiomonte, dove insiste il cantiere TAV.

I provvedimenti, in particolare, fanno riferimento alle iniziative poste in essere in occasione del campeggio nazionale dei giovani NO TAV e del Festival dell’Alta Felicità, ma i fogli di via, provvedimenti di natura preventiva, sono stati emessi anche a seguito del blocco stradale effettuato lo scorso 26 giugno in via dell’Avanà, nel comune di Chiomonte, per il quale sono stati denunciati 29 militanti d’area.

Continuano le indagini della Digos per individuare gli altri responsabili degli episodi di disordine verificatisi nelle giornate del 19, 20 e 27 luglio 2019 e sono al vaglio ulteriori fogli di via e avvisi orali nei confronti di militanti antagonisti provenienti da altri contesti territoriali che, in quelle giornate, hanno partecipato agli episodi di violenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento