Lavoratori Tnt in sciopero: a rischio 244 posti di lavoro in provincia

I lavoratori della Tnt scioperano oggi in tutta Italia. Nelle filiali torinesi l'adesione è stata al 100 per cento. Una seconda giornata di fermata sarà effettuata martedì 2 luglio

Oggi in casa Tnt è giornata di sciopero. Le filiali di tutta Italia aderiscono alla protesta, compresa quella di Torino in cui, secondo i sindacati, l'adesione è stata del 100 per cento.

Per oggi l'assessore regionale Claudia Porchietto aveva convocato l'azienda, ma quest'ultima ha fatto sapere che non si presenterà. Intanto i lavoratori a piedi raggiungeranno la Prefettura di Torino in piazza Castello per manifestare e sollecitare un intervento del governo.

Il 10 giugno la multinazionale Tnt ha aperto la procedura di mobilità per 854 lavoratori a livello nazionale, dei quali 267 nelle sedi del Piemonte. Particolarmente colpite le filiali torinesi: tra San Mauro e Settimo a rischio 244 lavoratori.

Lo sciopero di oggi è solo il primo: per martedì 2 luglio ne è già previsto un altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento