menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiaccole e tricolori all'ex Moi: "Fuori le belve dalla città"

In duecento hanno partecipato alla fiaccolata di protesta organizzata dal gruppo di FdI davanti le vecchie palazzine olimpiche

In duecento, con fiaccole e bandiere tricolore al seguito, hanno sfidato la pioggia e manifestato ieri sera nell'area antistante le palazzine dell'ex Moi di via Giordano Bruno, occupate in gran parte da immigrati e rifugiati. Un corteo messo in atto per manifestare solidarietà alla giovane disabile vittima solo pochi giorni fa di una violenza nelle cantine del vecchio complesso olimpico.

L'iniziativa è stata promossa dal gruppo di FdI-An e dal comitato di quartiere 'Lingotto è Italia'. Tra i presenti l’organizzatore della manifestazione, il capogruppo di FdI in Comune di Torino Maurizio Marrone, la consigliera della circoscrizione Sette Patrizia Alessi e alcuni rappresentanti del comitato Ccst.

E come era prevedibile, all'interno dei cortile delle palazzine, è stato invece organizzato un contro-presidio a firma di alcuni occupanti dell'ex villaggio olimpico ed esponenti dei centri sociali. Presidio “contro ogni forma di violenza”.

Ma le parole dei partecipanti alla fiaccolata sono state dure e sicuramente non mancheranno di far esplodere qualche polemica. “L'ex Moi è diventato un ghetto, una terra di nessuno - ha sottolineato il consigliere regionale di FdI-An e capogruppo in Sala Rossa Maurizio Marrone -. Da anni chiediamo che l'area venga sgomberata, da qualche mese c'è un provvedimento in tal senso della magistratura e vogliamo solo che venga eseguito”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento