Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Corteo degli studenti: carote contro il Miur per rispondere a Profumo

Gli studenti in corteo a Torino hanno lanciato carote contro la sede del Miur. E' una risposta al ministro Profumo

Questa mattina il mondo della scuola è scesa in piazza a Torino. Tutti uniti per avere certezze sui contratti e sul futuro di chi oggi è nelle aule e un domani dovrà lavorare.

Gli studenti hanno formato un corteo e hanno lanciato carote contro la sede del Miur. La scelta non è casuale, ma è una risposta alla frase del ministro Francesco Profumo che nei giorni scorsi ha detto che con gli studenti serve il bastone e la carota. "La settimana scorsa - hanno detto gli studenti ricordando gli scontri con la polizia dell'ultima manifestazione - con noi hanno usato il bastone. Oggi noi usiamo le carote".

Durante il corteo sono stati accesi anche alcuni fumogeni, ma non c'è stato nessun incidente. Dopo il Miur il corteo è passato davanti a Palazzo Cisterna, sede della Provincia di Torino, il cui ingresso è stato 'impacchettato' con del nastro biancorosso da cantiere. Gli studenti vi hanno affisso anche uno striscione con la scritta "Se crolla la scuola crolla il futuro". I manifestanti hanno voluto così protestare contro la carenza di manutenzione degli edifici scolastici.

"Non è possibile - hanno detto ai microfoni - che mentre le scuole crollano il presidente della Provincia parli di grandi opere inutili come il Tav". Anche in questa occasione, come poco prima davanti agli uffici del Miur, sono stati accesi alcuni fumogeni e lanciate uova di vernice rossa. Alcuni manifesti fotografici intitolati '5/10 - Le manganellate tecniche' sono stati affissi a muri e fermate dei bus lungo il percorso dal gruppo del Ksa, vicino all'area dell'autonomia, per protestare contro le azioni delle forze dell'ordine durante la manifestazione di venerdì' scorso. Il corteo è terminato sul ponte Vittorio Emanuele I.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo degli studenti: carote contro il Miur per rispondere a Profumo

TorinoToday è in caricamento