menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Salvario, residenti e comitati in strada per dire no allo spaccio

Una delegazione di cittadini, accompagnata da CasaPound, ha manifestato per le vie più bersagliate dalla droga

Ieri sera residenti, attivisti del Comitato San Salvario Bramante e militanti di CasaPound sono scesi per le vie del quartiere per protestare contro i ricorrenti problemi di degrado e la presenza dei pusher ad ogni incrocio della zona.

“Come da copione, dopo le elezioni, tutti i partiti si dimenticano dei problema dei quartieri più difficili” commenta Matteo Rossino, portavoce del Comitato San Salvario Bramante. “Noi come sempre siamo scesi in strada per difendere i quartieri: lo abbiamo fatto qui a San Salvario, lo stiamo facendo a Santa Rita, nella zona dell'ex Moi e in tante altre e, come ho proposto in campagna elettorale, siamo pronti a creare con i nostri aderenti delle Guardie Civiche volontarie per presidiare il territorio”.

In primo luogo nella zona di San Salvario, che nonostante le belle promesse è diventata una delle principali piazze di spaccio della città. “Non siamo per niente stupiti dell'atteggiamento ipocrita e assenteista delle istituzioni - attacca il coordinatore regionale di CasaPound Italia Marco Racca -. Secondo noi la politica deve ripartire da una partecipazione attiva della gente, ed è quello che intendiamo fare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento