Tagli alle scuole paritarie: il 3 maggio, famiglie in piazza contro la sindaca

A partire dalle 10, genitori e nonni dei piccoli allievi faranno sentire la loro voce davanti a Palazzo Civico

Mercoledì 3 maggio i genitori e i nonni dei bambini delle scuole materne paritarie torinesi, manifesteranno pacificamente davanti al Comune contro i tagli imposti dall'amministrazione. A partire dalle 10, i familiari dei piccoli allievi faranno sentire la loro voce davanti a Palazzo Civico.

Saranno 57 le scuole materne paritarie torinesi a subire il pesante taglio del 25% ai contributi comunali imposto dalla giunta pentastellata e la cancellazione delle agevolazioni sulla tassa rifiuti. Tagli che faranno risparmiare all'amministrazione 750mila euro ma che causeranno una spesa di 130 euro all'anno in più alle famiglie.

 "Il bilancio di previsione dell'amministrazione - ha detto Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati in Comune - prevede una riduzione pari a un quarto dei fondi erogati a favore delle Scuole FISM. Un vero e proprio attacco nei confronti non solo della libertà di educazione, ma anche della tenuta dell'intero sistema educativo cittadino, che senza l'apporto delle Paritarie non avrebbe la capacità strutturale di accogliere l'intera domanda. Alla pacifica protesta di domani di fronte al Comune, quindi, non sono invitate soltanto le famiglie dei 5mila bambini che frequentano le scuole Fism ma tutti i torinesi che tengono alla libertà di educazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scorso 10 aprile la sindaca Chiara Appendino ha incontrato i rappresentanti delle scuole Fism, lasciando aperto uno spiraglio: nella fase di assestamento di bilancio, potrebbero essere infatti integrati altri contributi per gli istituti in questione. Nel mese di maggio, ci sarà un nuovo incontro in occasione del quale si prenderà la decisione definitiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento