Cronaca Bussoleno

Nuova manifestazione No Tav sabato 25 febbraio: "La Valle c'è"

"Sarà un’ occasione -scrivono i No Tav - per rilanciare la mobilitazione e sancire la legittimità della resistenza in corso da mesi contro il cantiere di Chiomonte, area militarizzata"

Il movimento contrario alla realizzazione dell'alta velocità tra Torino e Lione comunica le nuove mobilitazioni. E' stata fissata per sabato 25 febbraio, con raduno alle 13 davanti alla stazione ferroviaria di Bussoleno, una manifestazione, con corteo, del movimento No Tav che si oppone alla realizzazione della linea ferroviaria Torino-Lione.

Parteciperanno diversi sindaci della val Susa che contestano "la militarizzazione della valle, le grandi opere inutili, la cancellazione dei Comuni e l'aumento del numero di Tir". L'iniziativa, intitolata 'La valle c'e", è sostenuta ufficialmente dalla Comunità montana valli di Susa e Sangone, che ha apposto il proprio logo sui manifesti che sono stati pubblicati quest'oggi sul sito internet del movimento No Tav.


"Sarà un’ occasione -scrivono i No Tav - per rilanciare la mobilitazione e sancire la legittimità della resistenza in corso da mesi contro il cantiere di Chiomonte, area militarizzata. Esprimeremo anche in questa giornata la nostra vicinanza e solidarietà nei confronti delle persone arrestate e inquisite per aver lottato al nostro fianco e invitiamo tutte le loro famiglie a partecipare con noi a quella che sarà una grande giornata di testimonianza e gratitudine. Saranno bene accetti anche questa volta tutti coloro che giungeranno in valle per supportare le istanze del movimento NO TAV che sempre più sta diventando simbolo di riscossa per chi lotta contro i poteri forti e riferimento per le idee di un altro mondo possibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova manifestazione No Tav sabato 25 febbraio: "La Valle c'è"

TorinoToday è in caricamento