menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

L'Egizio non si tocca, il comitato organizza una nuova manifestazione davanti al museo

La protesta andrà in scena domani, 25 febbraio, dalle ore 15, in via Accademia delle Scienze 6. Sarà anche l'occasione per avviare una petizione

Domani pomeriggio, 25 febbraio, dalle ore 15, in via Accademia delle Scienze 6, il comitato “Museo Egizio Patrimonio Inalienabile” tornerà a manifestare di fronte al museo contro l’imminente trasferimento di una parte importante della collezione a Catania.

Negli ultimi giorni il comune siculo, nella persona del suo assessore alla cultura, ha ribadito l'esistenza dell'accordo per aprire a breve un museo nella città siciliana con i materiali dell'Egizio, smentendo così il recente comunicato della Fondazione Museo delle antichità egizie di Torino in cui si affermava che «nessun accordo è stato ancora firmato e sono tuttora in corso le opportune valutazioni di fattibilità del progetto».

La collezione dell'Egizio, patrimonio torinese da oltre 250 anni, istituzione che ha contribuito a rendere Torino celebre nel mondo, fa parte integrante dell’identità e della storia cittadina e, in quanto tale, è un bene indisponibile, indivisibile e inalienabile, che secondo i manifestanti non può venire separato da Torino nemmeno in parte.

In occasione della manifestazione verranno raccolte le firme di una petizione alla sindaca di Torino per chiederle di esercitare il suo diritto di prelazione. La stessa petizione, on line sulla piattaforma change.org, ha già raccolto in poco più di due giorni quasi 2mila firme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento