rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Centro / Piazza Castello

Indignados, in centinaia di manifestanti a protestare in piazza Castello

Questo pomeriggio in piazza Castello è andata in scena la manifestazione degli "Indignati" torinesi. Non ci sono stati feriti né danni, si è svolto tutto pacificamente

Gli "Indignati" hanno protestato anche a Torino, come in moltissime altre piazze italiane. Alcune centinaia di manifestanti hanno presidiato nel pomeriggio il palazzo della Regione Piemonte in piazza Castello, muniti di bandiere, striscioni e strumenti per fare rumore. Il sit in non è passato inosservato, essendo la piazza uno dei luoghi più frequentati della città il sabato pomeriggio. Agli "indignati" si sono aggiunti anche alcune decine di persone del movimento No Tav.

La manifestazione si è svolta pacificamente e senza incidenti. Poco distante, sempre il piazza Castello, è arrivato un corteo composto da un centinaio di cristiano copti e militanti della Giovane Italia che hanno protestato per le vie del capoluogo piemontese contro le recenti stragi avvenute in Egitto. Nel corteo c'era anche l'europarlamentare Magdi Cristiano Allan, che ha espresso solidarietà verso i copti uccisi e feriti. "Quella per la sopravvivenza dei copti nei Paesi di religione islamica - ha detto l'europarlamentare - è una battaglia civile ed etica che ci appartiene profondamente".

ROBERTO COTA "Ho sempre il rispetto per chi manifesta, ma non per chi usa violenza, che va condannato da parte di tutti, senza se e senza ma. Siamo noi - ha aggiunto Cota - che costruiamo il nostro futuro. Fare le riforme è il modo migliore di farlo. Io sto cercando di costruire il futuro dei piemontesi, che non sia quello degli sprechi e dei debiti, ma - ha concluso - quello dello sviluppo e della sostenibilità". (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indignados, in centinaia di manifestanti a protestare in piazza Castello

TorinoToday è in caricamento