rotate-mobile
Cronaca Cit Turin / Corso Inghilterra, 3

Gli Extinction Rebellion tornano a protestare a Torino contro Intesa Sanpaolo: striscione fuori dal grattacielo

Criticate le scelte di bilancio del gruppo, intervenuti i vigilanti e la polizia

Nuova protesta degli Extinction Rebellion nella tarda notte e nella prima mattinata di oggi, mercoledì 17 maggio 2023, al grattacielo Intesa Sanpaolo di corso Inghilterra a Torino. Alcuni attivisti hanno appeso uno striscione che critica le scelte di bilancio del gruppo bancario, ritenute inclini al finanziamento dei combustibili fossili, mentre altri hanno tracciato scritte sul pavimento antistante l'ingresso. Sul posto sono intervenuti prima i vigilanti di Sicuritalia e poi gli agenti della polizia, che hanno identificato e denunciato tutti.

"Con questa azione - dicono gli Extinction Rebellion in una nota - vogliamo denunciare come Intesa Sanpaolo continui ad aumentare gli investimenti nei combustibili fossili, aggravando la crisi ecoclimatica e rallentando la transizione necessaria in nome del profitto. Dal 2015 a oggi Intesa Sanpaolo, una delle principali banche italiane ed europee, ha aumentato del 50% gli investimenti finanziari nei combustibili fossili, spendendo 22 miliardi di dollari in sette anni. In particolare continua a sostenere le trenta maggiori imprese intente a trivellare l’Artico, con una somma pari a 11 milioni di dollari nel 2022, per un totale che supera il miliardo dal 2016 in poi. Importanti anche gli investimenti nel settore del gas naturale liquefatto: fra il 2016 e il 2022, Intesa Sanpaolo ha concesso finanziamenti per tre miliardi di dollari alle prime 20 società coinvolte nell’espansione del settore ".

Manifestazione Extinction Rebellion al grattacielo Intesa Sanpaolo - 17 maggio 2023

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Extinction Rebellion tornano a protestare a Torino contro Intesa Sanpaolo: striscione fuori dal grattacielo

TorinoToday è in caricamento