Una fiaccolata fino all'ex Moi per chiedere lo sgombero immediato

Maurizio Marrone denuncia: " Non è cambiato niente: è tutto fermo e mancano i fondi"

Non si fermano le proteste contro l'ex Moi. Questa sera infatti è in programma una fiaccolata per lo sgombero immediato. Alle 20.30 il Comitato "Lingotto è Italia" radunerà in piazza Galimberti i cittadini che abitano nel quartiere per una manifestazione di protesta. Il corteo, dopo aver percorso le strade della borgata, punterà dritto alle palazzine occupate del villaggio olimpico. 

"Saremo in prima fila in piazza con i cittadini - dichiarano Maurizio Marrone, consigliere regionale del Piemonte FDI-AN, e Augusta Montaruli, Esecutivo Nazionale FDI-AN - per affermare che dal sindaco Appendino in questo anno abbiamo sentite le medesime balle di Fassino e del PD: chiacchiere su censimenti volontari ovviamente falliti, sgomberi progressivi, casa e lavoro offerti dalla Diocesi con i soldi delle banche ... la verità è un'altra!".

La manifestazione è per ribadire che non deve esistere una zona franca, abbandonata al degrado e alla delinquenza, dove lo Stato e la legge non possono entrare. 

"Come confermato dalla giunta regionale - continuano - , scopriamo che secondo il Protocollo Comune/Prefettura/Diocesi/Compagnia San Paolo le case dove trasferire gli immigrati che abbandonerebbero l'Ex Moi non sono state minimamente individuate, i fondi sufficienti non ci sono, l'obiettivo si ferma ad una solo palazzina occupata e comunque è tutto fermo allo studio di fattibilità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Maestra licenziata per il video hard, la lettera di 200 giornaliste: "Grazie per aver denunciato: la vittima sei tu"

Torna su
TorinoToday è in caricamento