Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Piazza Castello

In marcia contro la crisi: gli operai sfilano per le vie di Torino

Migliaia di lavoratori metalmeccanici partecipano alla manifestazione organizzata dalla Fiom a Torino contro la crisi. Il corteo è aperto dallo striscione con la scritta 'Rompere il silenzio, no ai licenziamenti'

TORINO - In marcia contro la crisi. Questa mattina migliaia di lavoratori si sono dati appuntamento in piazza Arbarello per sfilare per le vie del centro di Torino per portare alla luce il problema che da diverso tempo attanaglia le aziende piemontesi.

Il corteo che sfilerà fino in piazza Castello è aperto dallo striscione con la scritta 'Rompere il silenzio, no ai licenziamenti': in testa ci sono le tute blu della De Tomaso dietro ai quali sfilano gli operai di numerose aziende del territorio come la ex Sandretto, la Berco di Busano, l'Alfaplast, la Johnson Controls, l'Agile e le Acciaierie Beltrame. I lavoratori della ex Sandretto indossano una maglietta bianca con scritto davanti 'Uniti nella lotta, la Sandretto non si tocca' e sul retro 'Made in Italy e non in Brasile'.

Per la manifestazione a Torino sono arrivati numerosi pullman dal canavese. Nel corteo è presente anche un lavoratore dell'ex stabilimento Olivetti di Scarmagno distrutto dall'incendio alcune settimane fa e parlerà dal palco allestito vicino al palazzo della Regione Piemonte. Oltre a lui interverranno diversi lavoratori. Chiuderà la manifestazione il segretario provinciale della Fiom, Federico Bellomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In marcia contro la crisi: gli operai sfilano per le vie di Torino

TorinoToday è in caricamento