rotate-mobile
Cronaca Chiomonte

No Tav: anarchico denunciato per taglio della recinzione del cantiere

L'uomo, residente in Valle d'Aosta era noto alle forze dell'ordine come anarchico. Tra le persone identificate anche un valsusino che negli anni Ottanta fu considerato vicino a Prima Linea

Durante la manifestazione No Tav di giovedì si è reso protagonista del taglio di una porzione della recinzione e per questo verrà denunciato alla magistratura. Protagonista della vicenda è L.A., un uomo residente in Valle d'Aosta e conosciuto dalle forze dell'ordine come anarchico. Fra le persone che sono state identificate dai Carabinieri per avere ribaltato il 'betafance' in cemento armato che ostacolava il sentiero verso il cantiere, c'é anche - come si è appreso nel corso della giornata - un valsusino che negli anni Ottanta fu considerato vicino a Prima Linea; e tra chi ha partecipato al raduno dei No Tav, alle recinzioni durante la prima fase della giornata, c'é un uomo che fu anche anche arrestato con l'accusa di far parte di quell'organizzazione terroristica. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: anarchico denunciato per taglio della recinzione del cantiere

TorinoToday è in caricamento