Si masturba sul bus davanti a due ragazze: multa di 10mila euro

Reato depenalizzato, nessuna denuncia

immagine di repertorio

Si è masturbato su un bus della linea 30 in presenza di due studentesse. L'episodio, avvenuto la sera di giovedì 29 marzo 2018 a Chieri, è costato una multa di 10mila euro per atti osceni in luogo pubblico a un 37enne italiano di San Mauro Torinese che è stato individuato dai carabinieri dopo che il conducente ha bloccato il mezzo pubblico.

Non è scattata la denuncia in quanto il reato è stato depenalizzato ed è ormai soltanto una violazione amministrativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le giovani, due maggiorenni di Cambiano e di Buttigliera d'Asti (Asti), si erano messe a urlare vedendo l'uomo fare i propri comodi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento