menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mamma e neonata muoiono in sala parto, la Procura apre un'inchiesta

Domani ci sarà anche l'autopsia sul corpo di Angela Nesta. La 39enne era deceduta a causa delle complicazioni del parto. La bimba era nata morta pochi istanti prima

Importanti novità sulla vicenda della morte di Angela Nesta, la donna deceduta al Sant'Anna insieme alla propria bimba mentre stava partorendo: la Procura di Torino ha infatti deciso di aprire un'inchiesta contro ignoti, coordinata dal pm Monica Supertino.

Non solo. Domani è anche il giorno in cui è stata fissata l'autopsia sul corpo della donna, disposto dalla Procura stessa per chiarire meglio le cause del decesso.

Ricapitolando quanto accaduto, Angela Nesta è morta a 39 anni per arresto cardiocircolatorio nella notte tra sabato e domenica scorsa. Pochi istanti prima, la bambina che aveva in grembo è nata senza vita. Il tutto è avvenuto nel reparto di ginecologia e ostetricia della Clinica Universitaria Sant'Anna di Torino.

Quando Angela è stata colta da arresto cardiaco, i medici hanno tentato più volte di rianimarla, senza successo. Dopo la tragedia, il padre della donna ha chiamato i carabinieri e, nel frattempo, si è scagliato contro i medici in un momento di tensione. L'arrivo in ospedale dei militari ha evitato conseguenze peggiori. I carabinieri hanno inoltre provveduto al sequestro delle cartelle cliniche dell'ospedale. 

Chiara Benedetto, direttrice del reparto di ostetricia e ginecologia universitaria del Sant'Anna, ha detto che la gravidanza di Angela non era a rischio nè presentava particolari patologie. Anzi, sia gli esami che le condizioni del feto erano regolari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento