Quattro famiglie denunciano le maestre per maltrattamenti, altre le difendono

Alunni ritirati dall'istituto

La scuola elementare Don Albera di piazza Vigo a None

Le famiglie di quattro bambini hanno sporto denuncia, a inizio giugno 2018, nei confronti di due insegnanti della scuola elementare Don Albera di piazza Vigo a None con l'accusa di maltrattamenti fisici e psicologici subiti dai loro figli durante l’orario scolastico. Contestualmente hanno anche ritirato i bambini dall'istituto.

Per risposta, venerdì 8 altri genitori, perlopiù di ex alunni, hanno manifestato in segno di solidarietà con le due insegnanti. Altri genitori hanno avviato una petizione in loro favore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In un caso, secondo la denuncia, un bambino sarebbe stato portato all'ospedale di Pinerolo e dimesso con una prognosi di tre giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento