Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Madonna di Campagna

"Con mia figlia faccio quello che voglio": prima le urla, poi sbatte la testa contro il muro alla compagna

L'uomo è stato arrestato

Immagine di repertorio

Voleva uscire con la bambina per guardare insieme la neve, nella serata di venerdì 22 gennaio 2021, sul balcone di una palazzina del rione Madonna di Campagna.

Ma la madre, che stava riposando assieme alla piccola, ha provato a fargli capire che la figlia nei giorni precedenti era stata male e che sarebbe stata una imprudenza farle prendere freddo. 

Una risposta che a quel 30enne brasiliano non è piaciuta. E, dopo essersi avvicinato alla convivente, ha iniziato a minacciarla: "Faccio quello che voglio", le ha urlato prima di prenderla e sbatterle la testa contro il muro. 

La donna, spaventata, riesce a telefonare alla sorella raccontandole tutto. Compreso il fatto che il convivente è con la figlia, chiusi in cucina.

La sorella decide di chiamare la polizia e gli agenti del commissariato Madonna di Campagna raggiungono l’appartamento segnalato dove trovano il brasiliano, in evidente stato d’ebbrezza, intento ad inveire contro la donna.

Dopo averlo arrestato per maltrattamenti in famiglia, la donna scoppia in un pianto liberatorio, raccontando agli agenti delle precedenti aggressioni. Come quella volta che, dopo una richiesta d'aiuto della donna intenta nelle faccende domestiche, venne afferrata per il collo. O, ancora, quando venne colpita da un calcio al volto e alla schiena dopo aver provato a farlo ragionare e a farlo smettere di bere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Con mia figlia faccio quello che voglio": prima le urla, poi sbatte la testa contro il muro alla compagna

TorinoToday è in caricamento