rotate-mobile
Cronaca

Maltempo in Piemonte: week end critico per flume e frane

Domani e dopodomani saranno giornate intense per la Protezione civile. Secondo le previsioni, infatti, sarà proprio nel week end che i fiumi rischiano la piena. Da martedì si tornerà alla normalità

La Protezione civile piemontese è completamente attiva in queste ore di maltempo. Sono 34 i dipendenti e 15 mila i volontari che soprattutto domani saranno attesi da una giornata critica per la piena dei fiumi e domenica per le frane. La fase d'allerta non dovrebbe rientrare, secondo le previsioni dell'Arpa, prima di martedì, anche se l'intensità delle precipitazioni scemerà già dalla serata di dopodomani. Sul Piemonte nelle prime 12 ore di oggi si sono registrate precipitazioni moderate, con valori localmente forti sul settore orientale, dall'alessandrino al biellese.

Le precipitazioni sono state nevose a quote superiori ai 1800-2000 m dalla valle Stura di Demonte fino all'Ossola, settori dove a metà mattinata c'erano già 20-30 cm di neve fresca. Dalla valle Gesso alla valle Tanaro la quota neve è stata decisamente più alta, oltre i 2700-2800 m. Nel pomeriggio il maltempo ha colpito soprattutto il basso Alessandrino. Anche il Verbano, l'alto Vercellese e il Biellese saranno interessati da precipitazioni molto forti con valori superiori ai 100 mm in 24 ore. La quota neve si porterà fino a 2500 metri di altitudine, solo domenica è previsto un nuovo abbassamento. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in Piemonte: week end critico per flume e frane

TorinoToday è in caricamento