Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Canavese, prime esondazioni e frane: donna resta bloccata dall'acqua sulla sua auto

Nevica copiosamente a Ceresole Reale

La frana a Chiaverano, in frazione Bienca

E la situazione per il maltempo si fa difficile anche in Canavese. A Cuorgnè si segnala la caduta di diversi alberi nella notte mentre a Rivarolo Canavese, al confine con Favria e Oglianico, alcune rogge sono già esondate. Qui una donna ha rischiato grosso, restando bloccata con la propria vettura, sul ciglio di una strada, dove l'acqua aveva raggiunto un livello particolarmente alto. Fortunatamente sono intervenuti in maniera tempestiva i vigili del fuoco di Rivarolo che l'hanno messa in salvo. 

Allagate anche le strade di diverse frazioni: a Chiaverano per esempio 40 residenti fuori dal centro del paese, sono stati evacuati e verranno accolti temporaneamente nella foresteria comunale. Nella notte, sul territorio di Chiaverano, si sono verificati diversi smottamenti, come quello in frazione Bienca, all'incrocio con Case Riva, che ha interessato la Strada provinciale. La strada è stata sgomberata velocemente ma permangono potenziali rischi di ulteriori crolli.   

A Ceresole Reale, dove da diverse ore è in corso un'abbondante nevicata, è stata emessa un'ordinanza che vieta di circolare, sia a piedi che su veicoli, lungo lago. Vietato anche percorrere i sentieri o praticare lo sci fuori pista fino a quando l'emergenza non sarà rientrata. 

La Protezione civile continua il lavoro di monitoraggio dei fiumi, con mezzi e operatori specifici e numerosi centri operativi del territorio metropolitano stanno aprendo nelle ultime ore. Sono già attivi quelli di Castellamonte, Chivasso e Cuorgné. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canavese, prime esondazioni e frane: donna resta bloccata dall'acqua sulla sua auto

TorinoToday è in caricamento