Cronaca Santa Rita / Via Filadelfia

Malore improvviso durante i Regionali di nuoto, panico: "Manca il defibrillatore"

Un atleta di 46 anni è svenuto improvvisamente e per quasi mezz'ora non si è potuto fare altro che il massaggio cardiaco per l'assenza del defibrillatore. Trasportato d'urgenza al Mauriziano

A Torino si stanno svolgendo i Campionati Regionali Master di nuoto. La seconda giornata di gare ha subito però un brutto imprevisto: prima delle 9 di mattina un atleta del Centro Nuoto Bastia, Francesco Damiano, è stato colto da un malore improvviso. Era appena uscito dalla vasca di riscaldamento quando è crollato al suolo davanti agli occhi di diverse persone che hanno dato subito l'allarme.

A correre in soccorso del nuotatore quarantaseienne sono stati gli uomini della Croce Rossa, i quali hanno provato a rianimarlo tramite un massaggio cardiaco. Né all'interno della piscina di via Filadelfia, né sull'ambulanza negli immediati pressi dell'impianto, era presente un defibrillatore, fatto che ha reso difficile soccorrere Damiano. Per avere a disposizione lo strumento si è dovuti attendere quasi mezz'ora, quando è arrivata sul posto una seconda ambulanza.

Francesco Damiano è stato trasportato al Pronto Soccorso dell'ospedale Mauriziano. I medici, che lo hanno sottoposto ad un intervento, hanno fatto sapere che il malore è stato causato da un'occlusione coronarica. Il nuotatore non è in pericolo di vita, ma le sue condizioni saranno valutate meglio nelle prossime ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore improvviso durante i Regionali di nuoto, panico: "Manca il defibrillatore"

TorinoToday è in caricamento